Tu sei qui

Shoah

Shoah è un termine ebraico (Tempesta devastante ) indica la distruzione del popolo ebraico nella seconda guerra mondiale . Tra il 1939 ed il 1945 quasi sei milioni di ebrei vennero uccisi nei campi di concentramento a causa di Adolf Hitler che con le sue assurde leggi raziali voleva creare un mondo più puro e più pulito. In quei sei anni fino alla Notte dei cristalli, notte nella quale vennero bruciate e distrutte le sinagoghe ed i negozi degli ebrei, molti ebrei iniziarono ad abbandonare l’Europa e a rifugiarsi altrove. Vergognosi sono stati non solo i tedeschi che hanno consentito ad Hitler di uccidere e bruciare vive tante persone nei forni crematori, ma anche tante nazioni europee, compresa la nostra Italia, che sapevano di queste leggi razziali e non hanno fatto nulla per fermare quella follia. Tremendi furono tutti i campi di concentramento come: Aushwitz, Treblinka, Dachau, Bergen Belsel, Mauthausen e Birkenau (campo di concentramento chiamato anche Aushwitz secondo nella Polonia meridionale).  Prima di essere portati nei campi di concentramento gli Ebrei venivano rinchiusi in carceri di cui il più famoso è quello di Fresnes in Francia. Gli Ebrei prima di essere catturati per uscire dovevano portare una stella a sei punte, il loro simbolo, sennò venivano uccisi o incarcerati a vita . Nel capitolo uno della legge contro gli Ebrei stabilita nel 1915 dice: l’ebreo è ebreo se ha anche solo un genitore, un nonno di religione ebrea. Articolo cambiato nel 1935 dice: L’ebreo è  ebreo se ha tutti e due i genitori di razza ebrea.  Quest’anno il 18 gennaio 2018 il nostro Presidente della Repubblica Mattarella ha nominato a 88 anni senatrice a vita la sig.ra Liliana Segre, una sopravvissuta di Aushwitz, perché con la sua vita testimonia a noi giovani le atrocità accadute per motivi incomprensibili. Ogni anno nel giorno della memoria ricordiamo quanto successo agli ebrei e speriamo che non accada mai più a nessuno.   

                                                                                                                                                                           Potito Bavuso  IV A Madonnina   

 

 

 

Tags: